STRINGS THEORY MUSIC CAMP

Lo Strings Theory è un evento culturale che si svolge da maggio ad ottobre.

Propone durante tutta l’estate vari eventi musicali come Masterclass di maestri importanti, concerti e il Camp.

E’ organizzato dall’associazione culturale Ellen’s Oak ed è stato ideato dal Direttore Artistico dell’associazione la signora Francesca Paola Marchiori evuole ambiziosamente diventare punto di riferimento e di incontro per lo scambio tra tutti i professionisti del settore, punto di raccordo e confronto tra musicisti professionisti ed amatoriali, punto di incontro e scambio tra artigiani e scuole, tra fornitori del settore e addetti ai lavori a qualsiasi titolo. Un Camp che unisca e permetta l’arricchimento di ognuno, dal grande Maestro al giovanissimo allievo, che solo l’incontro può permettere. Un Festival che raduni una volta all’anno le eccellenze musicali del nostro Paese. Un’esperienza unica durante la quale gli iscritti potranno, oltre che suonare e assistere a grandi concerti, toccare con mano ogni ambito del mondo che gira intorno ad un palco. E’ inoltre una bella esperienza per il pubblico esterno che potrà assistere ai concerti.
Questo non è un camp come tutti gli altri, lo Strings Theory Music Camp offre un’esperienza unica perchè il suo scopo è quello di far loro vivere un’esperienza completa nel vero mondo della musica e dello spettacolo. In questo Camp si viene a suonare e ad asssistere a concerti di grande livello; si partecipa a Masterclass di artisti di fama mondiale. Vi sono Workshop unici che mostreranno ai ragazzi i mestieri artistici, tecnici, artigianali e psicologici che girano intorno al palco; i ragazzi avranno un Coach, avranno accesso all’allestimento della scena, aiuteranno nei sound check, impareranno a fare una trasmissione radiofonica, avranno laboratori per imparare a comporre brani musicali e scrivere testi di canzoni, impareranno nozioni di arrangiamento, socializzeranno suonando insieme in Jam Session e si divertiranno, soprattutto torneranno a casa arricchiti di nuove conoscenze, competenze e capacità. Il progetto è teso a combattere l’impoverimento culturale giovanile proponendo la musica come veicolo di aggregazione interpersonale, arricchimento e magari mestiere.

Il Camp si svolgerà il 6/7/8 settembre.

E’ possibile partecipare ad ogni singolo evento a scelta oppure per tutto il Camp.

Lo Strings Theory offre inoltre 3 eventi didattici importanti al suo interno: la Masterclass del M° Giulio Tampalini, la Masterclass del M° Vito Nicola Paradiso e il Workshop del M° Maurizio Colonna che sono acquistabili separatamente e accessibili anche senza iscriversi al Camp.

Lo Strings Theory offre molti concerti di alto livello aperti al pubblico (per gli iscritti al Camp l’accesso ai concerti dei giorni di Camp, è prioritario e compreso nella quota di iscrizione).

Trovate tutti i dettagli nel sito http://www.stringstheorymusicamp.it

La villa dove si ospitano i vincitori!

LA MERAVIGLIOSA NOTIZIA DI OGGI!!!
Mary Gauthier vincitrice!!!
Congratulazioni vivissime a Mary, nostra cara amica, un grande complimento anche a Michele Gazich coautore del meraviglioso Album Rifles & Rosary Beads!!!
Nel nostro piccolo siamo orgogliosi di aver contribuito a divulgare la stupenda musica di questo prestigioso lavoro…e soprattutto a dare voce al suo messaggio.
Villa Marchiori dei Cappuccini sarà ricordata anche per questo…

Questa dimora che nei secoli ha sempre ospitato grandi artisti, anche nei suoi tempi odierni prosegue in questa attitudine: ospitiamo grandi autori, grandi anime che consegnano al mondo lavori prestigiosi che cambieranno in bene la vita di tutti!

BRAVA MARY E BRAVO MICHELE!!

nasce l’associazione culturale ELLEN’S OAK

E’ nata una grande iniziativa culturale in Lendinara!
E’ stata costituita l’associazione culturale ELLEN’S OAK!
Il suo nome nasce dall’unione di due forti simboli: Ellen dei conti Daly di Cork (Irlanda),  moglie di Dante il patriarca di questo ramo della Casata Marchiori, madre della famiglia e prima signora di questa casa; unita a lei, la grande quercia del parco, la grande madre del giardino.
L’associazione culturale ELLEN’S OAK, che già si sta intersecando con altre importanti realtà nazionali ed europee, ha l’intento di creare un polo culturale in Lendinara per la promozione e lo sviluppo del territorio e ha sede presso la dimora storica tutt’ora abitata dalla famiglia Marchiori di Terlago denominata “villa Marchiori dei Cappuccini”. L’associazione opera, in occasione dei suoi eventi, negli spazi che le vengono concessi.
Tale dimora, nel passato illustre della città di Lendinara, ha ospitato in residenza sia per rapporti di parentela e amicizia della famiglia, sia in quanto la famiglia fu sempre tesa ad essere mentore di nuove idee, artisti, statisti, personaggi storici, scienziati di fama mondiale quali Tagore, Carducci, D’Annunzio, Jessie White Mario, Alberto Mario, Giovanni Fattori, Giovanni Boldini,  Pirandello, De Pisis, Guttuso, Dante Spinotti, Dino Buzzati, Michele Serra, Antonia Arslan, Guglielmo Marconi, Spadolini e molti altri.
L’associazione si prefigge di perseguire i seguenti scopi: promozione musicale; educazione didattico musicale; concerti;  festival musicali;  ricerca storico musicale; salvaguardia, condivisione e studio della cultura del territorio; promozione culturale di arti e mestieri; sostegno e cura degli artisti; eventi culturali; preservazione del giardino botanico di villa Marchiori dei Cappuccini e del suo storico Roseto; eventi legati alla botanica, all’erboristeria alle discipline olistiche; promozione della cultura enogastronomica e agricola del territorio; sviluppo della conoscenza della storia; cura della dimora storica villa Marchiori dei Cappuccini quale sua propria sede con l’intento di proteggere la memoria storico culturale di Lendinara e del Polesine, nonché del territorio veneto e nazionale; collaborazione nell’ambito cinematografico e fotografico d’autore; cineforum; ricerca, incontri legati alla poesia, letteratura, arti visive, arti figurative, teatro.
 Il suo scopo non vuol essere esclusivamente di divulgazione culturale, ma l’associazione vuole diventare un punto di riferimento per la promozione, la cura degli artisti, l’educazione culturale dei giovani e la cura e divulgazione della storia, le tradizioni, la cultura.

La colomba della pace verso l’Olimpo della musica

NON CI SONO PAROLE ADATTE!!

Non si descrivono certe emozioni ed è per questo motivo che abbiamo avuto bisogno di qualche giorno per assimilare questa notizia:
NOMINATION GRAMMY per l’album Rifles & Rosary beads!!!
La sera del 6 ottobre sotto un terribile nubifragio che ci ha costretto ad un piano di emergenza, Mary Gauthier e Michele Gazich hanno inondato i coraggiosi presenti con la qualità della loro musica…

Noi di villa Marchiori dei Cappuccini abbiamo debuttato come location e organizzazione di concerti presentando la prima data italiana di questo incredibile Tour mondiale e possiamo dire: “Abbiamo fatto parte di quel memorabile Tour! Abbiamo contribuito a divulgare questo messaggio di pace!”

Possiamo dire:

       “NOI C’ERAVAMO”!!!!

Concerto per la Pace – RIFLES & ROSARY BEADS – Mary Gauthier feat Michele Gazich

LEGGI CRITICA

Villa Marchiori dei Cappuccini era pronta: tensostrutture montate, palco coperto e poi…si è scatenato l’inferno!

Il tempo è drasticamente peggiorato e la pioggia unita al forte vento, hanno reso impraticabile il parco; che fare?

La Senior Manager della villa col suo Staff ha repentivamente attivato una soluzione alternativa trasferendo il concerto all’interno della Limonaia; la sinergia con il Fonico Mario Chiappini e lo staff di Delta Radio insieme all’aiuto logistico di Riccardo Baccaro hanno permesso non solo di salvare l’evento, ma anche di renderlo ancora più intenso e affascinante rispetto al previsto!

 La Limonaia si è trasformata in teatro intimo e si è rivelata ottimale dal punto di vista tecnico e, soprattutto, con una acustica favolosa!

La pioggia scrosciava fuori dalle finestre antiche mentre piano piano il pubblico prendeva posto nella Limonaia inondata di luci blu…

 

In uno spazio raccolto l’atmosfera si intensifica, le emozioni diventano comuni, la musica avvolge spettatori e artisti. La villa possiede una innata atmosfera unica e con la musica tutto si amplifica. Inizia il concerto.

Delta Radio allestisce il suo corner dal quale trasmette, intervista, accresce il valore di questo evento.

Abbiamo la fortuna di avere la rassicurante presenza di un grande fonico, Mario Chiappini, che valorizza il tutto con una competenza unica.

Come dice Sara Bao…”Mary Gauthier e Michele Gazich patrimonio dell’umanità!”

Grazie a tutti gli intervenuti a questo concerto che hanno sfidato il nubifragio; grazie agli artisti che ci hanno regalato emozioni uniche, grazie a Walter Gatti che ha prestato la sua professionalità signorile presentando il concerto, grazie a Mario Chiappini per la sua presenza di spirito e per le sue capacità e grazie al suo staff veloce e competente, grazie a Delta Radio per la sua sentita partecipazione, grazie a Riccardo Baccaro per il suo aiuto prezioso, grazie al Comune di Lendinara per il suo Patrocinio, grazie alla Provincia di Rovigo e alla Proloco di Lendinara.

Grande musica col Delta Blues Festival 2018

Ed eccoci qui a raccontarvi come ogni anno questo grande evento!

Anche quest’anno il prestigioso parco di villa Marchiori dei Cappuccini ha ospitato la tappa lendinarese del Delta Blues Festival; giunto ormai alla sua 31ma edizione, il Delta Blues tocca vette altissime di livello per la musica che ospita!

Per la villa è il secondo anno e piano pano entriamo sempre più in sintonia con Ente Rovigo Festival e con tutti gli organizzatori e stiamo creando una sinergia che porterà sempre nuova linfa in villa con buona musica.

Quest’anno anche la data, un po’ anticipata rispetto all’anno scorso, ha aiutato permettendo sia allo staff che al pubblico di vivere meglio l’evento.

Ha aperto la serata il Sindaco Luigi Viaro con un discorso teso ad incoraggiare le nuove imprese, come la nostra, per il bene della nostra amata città Lendinara e, dobbiamo dire a sorpresa, l’assessore Francesca Zeggio presente tra il pubblico insieme ad altri assessori e al direttivo della Proloco, ha donato alla Marchesa Marchiori uno splendido bouquet di rose quale ringraziamento per l’aver aperto il parco ospitando questo evento.

Grandi artisti anche quest’anno hanno fatto rimbalzare le loro note dal centenario rovere della grande quercia alla facciata della Limonaia illuminata a festa! I primi ad inaugurare il palco sono stati gli Ukulele Lovers, una band originalissima: ensemble vocale-strumentale formato da cantanti, strumentisti attivi nella musica classica, lirica e jazz. Ha detto George Harrison: “Tutti dovrebbero avere e suonare un ukulele; è così facile portarlo con se, ed è uno strumento che non puoi suonare senza ridere! … Quindi prendetevene un po’ e divertitevi!”.  L´ukulele è lo strumento principe dello stare assieme. Con questo obiettivo la band si propone per divertire e divertirsi, stare assieme e proporre buona musica. The Ukulele lovers aderisce alla campagna “Ukuleles for Peace”, progetto internazionale creato da Paul Moore con il fine di contribuire attraverso i bambini e la musica alla pacificazione tra gli Stati di Israele e Palestina.

La coinvolgente allegria degli Ukulele Lovers ha traghettato la serata verso l’intensa esibizione dei Betta Blues Society, la Band vincitrice della scorsa edizione del Delta Blues e nche el Gennaio 2018 è volata a Memphis (Tennessee, USA) per partecipare alla 34° edizione dell’International Blues Challenge organizzato dalla Blues Foundation, guadagnandosi l’accesso alla finale dell’Orpheum Theatre, prima volta per un artista italiano! Il livello dei Betta Blues Society è decisamente notevole.
Per ultime, ma non per importanza, le regine locali del Soul: Le Foxy Ladies che con la loro incredibile voce hanno chiuso degnamente la serata. Pubblico numerosissimo!Dalla stampa locale:Rovigo in Diretta”RASSEGNA DI GRANDE MUSICA

Da Arquà a Rovigo passando per Lendinara: Deltablues accende l’estate polesana

Weekend intenso per il festival itinerante che ha toccato tre località con strepitose esibizioni

ROVIGO – Tra ville e musica, fino a sbarcare nel cuore della città di Rovigo. Con un weekend di imperdibili emozioni il Deltablues Festival ha chiuso domenica 17 giugno la terza tappa della rassegna che sta portando le note del blues in tutto il Polesine.

Tre giorni di grandi artisti ed incredibili concerti, che hanno attirato moltissime persone dall’intera provincia ed anche oltre. Il tutto inserito all’interno di alcuni dei parchi e delle piazze più belle del nostro territorio, veri e propri palchi naturali che hanno dato vita ad un’atmosfera unica e coinvolgente.

Sabato 16 giugno le luci si sono accese all’interno del parco di Villa Marchiori dei Cappuccini a Lendinara, la serata è stata animata dagli Ukulele Lovers: con un miscuglio di brani completamente originali ed arrangiamenti personali, la band ha offerto ai presenti un viaggio tra diversi generi musicali, dal soul al folk, dal blues al gospel. Hanno continuato la serata i Betta Blues Society con il loro blues ispirato alle sonorità delle origini. Come da tradizione il gruppo ha trascinato il nutrito pubblico in un momento di grande passione e vitalità , spinto dalla grinta della frontwoman Elisabetta Maulo.

A seguire le conosciutissime Foxy Ladies, il trio composto dalla sorelle Baccaglini, che hanno fatto sognare milioni di italiani a The Voice Of Italy 2016. Un tuffo nell’amore per la musica che le ha portate a brillare nel panorama nazionale, tra brani che spaziano dal blues al gospel fino al soul.”

 

“Resto del Carlino:

Deltablues con Ukulele lovers, Foxy ladies e Betta blues society

Tra Arquà Polesine e Lendinara prosegue il festival musicale

 

Rovigo, 14 giugno 2018 – Tuffo in anticipo nell’estate con gli Ukulele Lovers che aprono il quarto week end di appuntamenti del Deltablues edizione 2018. L’ensemble vocale e musicale composta da 11 persone porterà a Villa Marchiori dei Cappuccini le note degli ukulele, strumento musicale cordofono appartenente alla famiglia delle chitarre, conosciuto anche nel significato hawaiano come piccola “pulce saltellante”. Il concerto con inizio alle 21,30, è il primo del ricco cartellone della storica kermesse Deltablues che propone un gruppo che esce dai canoni dello stile Blues, e si lascia contaminare dallo stile jazz, gospel e pop.

Dopo gli Ukulele Lovers si prosegue nel romantico parco di Villa Marchiori dei Cappuccini a Lendinara dove troviamo altri grandi protagonisti. I Betta blues society e a seguire le Foxy Ladies che si esibiranno sotto la luna tra le fronde degli alberi secolari del gioiello lendinarese costruito nel Cinquecento.”